Edoardo Franceschini

(Catania, 1928 – Varese, 2006)

Trascorre gli anni giovanili sviluppando vari interessi, la più parte dei quali ad orientamento artistico. I frammenti letterari e artistici dei primi anni Cinquanta sono da stimolo al suo carattere inquieto e curioso e ne determinano una formazione variegata, pronta a cogliere i nuovi stimoli in campo sperimentale.

L’attività pittorica lo vede, dopo, protagonista di mostre personali e di importanti rassegne di livello internazionale. Nel 1964 è invitato alla Biennale di Venezia. Il suo operare è continuo così come la collaborazione con scrittori, musicisti contemporanei e autori di teatro sperimentale. Dopo alcuni anni trascorsi a Parigi, vive a Milano. Dal 1970 inizia la Collaborazione Artistica Pittorica con Giuseppe Mercurio che cura alcune mostre e pubblicazioni.